IL DOCUFILM “SOSPESI” A BOLOGNA

GRANDE SUCCESSO per la “PRIMA” bolognese del docufilm “Sospesi” 🎥 proiettato venerdì sera 12 maggio scorso, a Bologna.
Sala gremita (110 presenti , ma solo perché era la massima capienza), partecipazione accorata, grande seguito anche da casa grazie alle riprese di Dario per Telelombardia e di Marzia e Maurizio per 9-MQ.
Il Docufilm “Sospesi”, presenti i bravissimi Autori, ha entusiasmato tutti: obiettiva e puntale l’analisi, pacati i toni di denuncia sociale, bella e adeguata la colonna sonora.
Dal successivo dibattito tra relatori e pubblico è emerso con chiarezza come il Diritto al Lavoro, pilastro della nostra Costituzione repubblicana, e tutti i suoi diritti connessi, la dignità umana, l’uguaglianza, la libertà di scelta, di opinione e di cura, la tutela sociale, il diritto ad un sostegno economico per i lavoratori sospesi e per le loro famiglie, sia stato calpestato e violato in nome di un presunto (ma in realtà inesistente) principio solidaristico dove il diritto fondamentale di ogni lavoratore e cittadino è stato sacrificato sull’altare politico mediatico finanziario di un sedicente quanto inesistente “interesse collettivo” alla salute pubblica.
EUNOMIS e Edward Jenner hanno ben organizzato l’evento con il patrocinio della Società Italiana di Medicina (la SIM), sempre più presente su tutto il territorio nazionale. Tra i relatori, è intervenuto sul tema “Il diritto fondamentale al lavoro tra Carte internazionali e Costituzione italiana”, il presidente di EUNOMIS avv. Andrea Montanari, anche nella propria qualità di responsabile Dipartimento Legale della SIM.


Articoli correlati

LONG COVID. Ovvero il mistero nel mistero.

di Silvano Tramonte* Nel mistero Sars-Cov-2 che ancora non si svela, ci sono...

TRAMONTE IN PILLOLE: vaccini o farmaci?

*di Silvano Tramonte La questione non è di poca importanza dato che se...