TRAMONTE IN PILLOLE: LA PISTOLA FUMANTE

* di Silvano Tramonte
La pistola fumante questa volta è stata trovata in mano ai vaccini a mRNA contro la covid19, in questo caso AstraZeneca e Pfizer. Il defunto un uomo di 76 anni con malattia di Parkinson (PD) morto tre settimane dopo aver ricevuto la sua terza vaccinazione COVID-19. Il paziente è stato vaccinato per la prima volta a maggio 2021 con il vaccino vettore ChAdOx1 nCov-19, seguito da due dosi del vaccino mRNA BNT162b2 a luglio e dicembre 2021.
Le analisi istopatologiche del cervello, pretese dalla famiglia, hanno portato alla luce reperti insospettati, tra cui vasculite acuta (prevalentemente linfocitaria) e encefalite necrotizzante multifocale di eziologia sconosciuta con infiammazione pronunciata inclusa reazione gliale e linfocitica.
Nel cuore, erano presenti segni di cardiomiopatia cronica, miocardite e vasculite linfo-istiocitica acuta lieve.
Sebbene non ci fosse una storia di COVID-19 per questo paziente, è stata eseguita l’immunoistochimica per gli antigeni SARS-CoV-2 (proteine spike e nucleocapside).
Sorprendentemente, è stato possibile rilevare solo la proteina spike ma nessuna proteina nucleocapside all’interno dei focolai di infiammazione sia nel cervello che nel cuore, in particolare nelle cellule endoteliali dei piccoli vasi sanguigni.
Poiché non è stato possibile rilevare alcuna proteina nucleocapside, la presenza della proteina spike deve essere attribuita alla vaccinazione piuttosto che all’infezione virale. I risultati confermano precedenti segnalazioni di encefalite e miocardite causate da vaccini COVID-19 basati su geni.
La presenza della sola proteina spike rende evidente la responsabilità dei vaccini nella causa di morte, la sua neurotossicità e miocardiotossicità, spesso negata, e il pericolo, denunciato dall’infarcimento linfocitico, di reazioni autoimmuni contro diversi tessuti dell’ospite.
L’ultima considerazione è: quante evidenze contro questi farmaci troveremmo se le cercassimo davvero invece che ignorare il fenomeno?
Fonte: Rivista Vaccines 1.10.22. https://www.mdpi.com/2076-393X/10/10/1651

*Medico chirurgo e consigliere Direttivo EUNOMIS


Articoli correlati

CONGRESSO NAZIONALE EUNOMIS

“Studio osservazionale per una scelta consapevole: immunità specifica da linfociti T e B...

CONGRESSO NAZIONALE EUNOMIS

“Quale tutela della salute (anche degli altri), se la protezione vaccinale dall’infezione SARS-CoV-2...